Privacy Policy
  • Home
  • News e comunicati
  • L’Aquila. Sanità, ospedale San Salvatore: massimo dei voti per qualità e servizi dedicati a donne, secondo associazione Onda

Massimo dei voti per il “San Salvatore” dell’Aquila, insieme a un’elite di 65 ospedali italiani, per qualita’ e appropriatezza dei servizi degli ospedali dedicati alle donne. Tra i 230 presidi ospedalieri premiati in tutta la Penisola – sottoposti a valutazione dall’associazione nazionale Onda (osservatorio nazionale salute della donna) per il livello di assistenza al femminile assicurato – il presidio aquilano e’ nella fascia col maggior punteggio, contrassegnata da tre bollini rosa (il massimo della pagella). Il punteggio andava da un minimo di uno a un massimo, appunto, di tre. Dei 230 ospedali italiani premiati, 105 ospedali hanno avuto 2 bollini e 60 uno. L’Aquila strappa cosi’ la riconferma dei tre bollini per il biennio 2014-2015, gia’ ottenuti nei due anni precedenti. L’associazione Onda, composta da figure di spicco nella valutazione delle specifiche discipline, ogni anno mette sotto esame gli ospedali che si candidano al premio e che devono dimostrare, in modo inconfutabile, il livello e l’adeguatezza delle prestazioni erogate a favore del gentil sesso. Oggi, a Roma, la dr.ssa Giovanna Micolucci, direttore sanitario dell’ospedale di L’Aquila, ha ritirato il premio, in una cerimonia nella sala polifunzionale della presidenza del Consiglio dei ministri. Numerosi i punti di forza del San Salvatore alla base del riconoscimento assegnato da Onda. L’ambulatorio ‘Pelvic center’ di uroginecologia e riabilitazione, diretto dalla prof.ssa Angela D’Alfonso – che opera nell’ambito del reparto Ostetricia e Ginecologia, sotto la guida del prof. Gaspare Carta – si occupa di incontinenza urinaria, dolore pelvico cronico e prolasso genitale. L’ambulatorio ‘viaggia’ a una media di 10 prestazioni al giorno, per un totale complessivo di circa oltre 2.000 prestazioni complessive l’anno. Il 20{3af66d520debdf7d58a0352682d19ed2d700268da5740b6c24e7effadadb4147} delle donne che si rivolgono all’Aquila, provengono da altre Asl abruzzesi e altre regioni. Depressione post-partum.

fonte: agea abruzzo

Back to top